Lifestyle Rock and Roll: 3 mete turistiche all’insegna del Rock

Lifestyle Rock and Roll: 3 mete turistiche all’insegna del Rock

Ci sono alcuni luoghi che hanno fatto la storia del Rock e che ogni amante del genere dovrebbe visitare almeno una volta nella vita. Per una Lifestyle Rock and Roll partiamo alla scoperta delle tre principali città della musica da non perdere assolutamente: scoprile in questo articolo pensato per veri rock traveller. Sei pronto? Si parte! 

Seattle 

La prima tappa non può che essere Seattle, città portuale sulla costa occidentale degli Stati Uniti e capoluogo della contea di King, nello stato di Washington. Tra la fine degli anni Ottanta e i primi anni Novanta, infatti, Seattle è stato il luogo di nascita per moltissime delle grunge band più famose al mondo: Nirvana, Pearl Jam, Soundgarden, Alice in Chains, ma anche Stone Temple Pilots, Melvins, Mudhoney, Mother Love Bone e solo per citarne alcune. 

Tra le mete imperdibili di questa città va menzionata Sub Pop, l’etichetta discografica indipendente che si trova al 2013 di Fourth Avenue in zona Third Floor e che ha prodotto album di grande valore, come Bleach dei Nirvana. 

Per veri appassionati del genere, una visita all’Experience Music Project e un giro a Belltown sono d’obbligo! Il primo si tratta del centro culturale realizzato in onore di Jimi Hendrix e delle band originarie della città, dove troverete anche una galleria permanente sul Seattle Sound, un museo dedicato alla Science Fiction e altri spazi espositivi tutti legati alla musica. Belltown, invece, rappresenta il quartiere più grunge della città dove potrete passare le serate passando da un locale cult all’altro, tutti appartenenti alla scena musicale alternativa più importante degli anni Novanta.

Londra

Per vivere a pieno il Rock, nessuna città è più adatta di Londra: è qui che sono nati alcuni dei più grandi artisti del pianeta. Gli appassionati del genere non possono lasciarsi sfuggire un giro ad Abbey Road, la via dove si trovano gli studi di registrazione nei quali è stato prodotto l’omonimo album dei Beatles e dove si trova la casa dove visse Jimi Hendrix, al numero 23 di Brook Street, nel quartiere di Mayfair. Al numero 6 di Denmark Street è possibile visitare quella che, a metà anni Settanta, è stata l’abitazione dei Sex Pistols. 

New York 

Siamo negli anni ’70 e ’80 quando a New York esplode l’anima rock nei club dell’East Village dove si esibivano i Ramones, Patti Smith, i Talking Head e molti altri personaggi destinati a scrivere la storia del rock. 

Famosa la strada di St. MarksPlace, nel LES (ovvero il Lower East Side) dove si trovava il CBGB’S, leggendario club rock aperto nel 1973 sulla Bowery nel quale si sono affermati proprio i Ramones e hanno debuttato moltissimi artisti degni di nota. Da Patti Smith e Lenny Kaye dei Patti Smith Group, agli Stillettos – gruppo di cui faceva parte anche la futura cantante dei Blondie – fino a Debbie Harry e i Talking Heads. Oggi il locale non c’è più: ha chiuso infatti nel 2006 con un concerto conclusivo di Patti Smith. Chi ha avuto la fortuna di vivere la NY di quegli anni, può raccontare come era la New York di Blondies, dei Talking Heads, dei Misfits, di Joan Jett ma anche dei Green Day e Guns’n’Roses. Oggi al posto dell’ex CBGB si trova un negozio d’abbigliamento che, fortunatamente, ha mantenuto intatta almeno una parte dell’allestimento originale ed è possibile osservare appese le locandine originali dei concerti dell’epoca, in onore dei tempi d’oro del rock’n’roll. La NY di fine anni ‘70 è stata anche puro rock’n roll, facendo da scena ai concerti di Jimi Hendrix e dei Led Zeppelin al The Fillmore East. Per rivivere tutto questo è possibile partecipare all tour guidato East Village Rock n’ Punk Tour.